Corinne

Corinne Bianchi Brenna, classe 1977 è casalinga ed è sposata con Lorenzo e mamma di Matilde. Laureata all’Università di Friburgo in storia e giornalismo, Corinne ama passeggiare, nuotare e praticare sci di fondo. È inoltre membro di un coro e suona la chitarra. Si reputa una donna autoironica, in grado di scherzare sulla sua cecità. Accompagnata dal suo cane guida West, Corinne vive la sua vita in maniera molto indipendente, anche se a volte per gli spostamenti deve chiedere aiuto, cosa che un po’ le pesa. Ad ogni modo la cecità non le ha impedito di laurearsi, sposarsi, crescere una figlia ed instaurare solidi rapporti di amicizia.

Sul Calendario 2022 di inclusione andicap ticino Corinne è stata ritratta insieme a Lorenzo e Matilde: la propria famiglia, che rappresenta il primo nucleo sociale, naturale, di inclusione nella società.

Ascolta la testimonianza di Corinne.

Intervista a Corinne

Cosa significa per te vivere in modo indipendente?
Significa riuscire a vivere una vita normale, certamente rispettando e accettando i propri limiti, ma altresì restando il più autonoma possibile.

C’è un messaggio che vorresti lanciare alla popolazione in generale?
Non lasciamoci intimorire dalla diversità, costruiamo insieme una società «più inclusiva» per tutti.

Pensi che le persone abbiano dei preconcetti verso le persone con disabilità? Se sì, quali?
Più che preconcetti, credo sia la non conoscenza del problema a portare talvolta le persone a porsi nel modo sbagliato. Per questo sono fermamente convinta che ogni azione di sensibilizzazione sia indispensabile.

Fai una domanda a Corinne

Scrivi nel box una domanda che desideri fare a Corinne. Pubblicheremo la domanda posta e la risposta data da Corinne sui canali di comunicazione dell’associazione (rivista, sito web e/o social media). Se hai piacere firma quanto scriverai, altrimenti la tratteremo in forma anonima.