Natalia

Natalia Carmine è nata il 27 luglio 2005 e frequenta la scuola media a Locarno. Ha problemi di concentrazione e attenzione e per questo motivo è stata inserita in una classe speciale. Dopo aver accettato il suo deficit cognitivo ha apprezzato sempre di più l’inserimento nella classe speciale, perché le docenti che l’affiancano nel suo percorso scolastico l’aiutano a superare le sue difficoltà quotidiane. A scuola i suoi compagni sono a conoscenza delle sue difficoltà ma non l’hanno mai esclusa o fatta sentire diversa. Natalia segue anche alcune lezioni all’interno di una classe normale e questo le piace molto.

Sul Calendario 2022 di inclusione andicap ticino Natalia è stata ritratta proprio a scuola insieme ad alcune amiche mentre chiacchierano e ridono. L’accesso ai servizi, in questo caso all’istruzione, deve essere garantito a tutti; per quanto riguarda le persone con disabilità tali servizi devono essere adattati ai loro bisogni. Il caso di Natalia è un esempio positivo di una persona con disabilità che ha accesso all’istruzione e viene aiutata dalla società a superare le sue difficoltà.


Ascolta la testimonianza diretta di Natalia.

Intervista a Natalia

Hai deciso di essere testimonial del Calendario 2022 di inclusione andicap ticino perché…
Per far vedere alle altre persone cos’è la scuola speciale e per far capire loro che non è una cosa brutta. Desidero inoltre raccontare la mia storia.

Cosa significa per te vivere in modo indipendente?
Riuscire a fare le cose da sola; ad esempio prendere il bus oppure non farsi accompagnare dalle docenti nella classe di inserimento.

Pensi che le persone abbiano dei preconcetti verso le persone con disabilità? Se sì, quali?
Sì, secondo me hanno paura. Per paura spesso giudicano ancora prima di conoscere. Certe volte alcune persone provano disgusto, altre invece provano compassione e dicono: «ah poverina!». Altri invece insultano o dicono brutte parole.

Fai una domanda a Natalia

Scrivi nel box una domanda che desideri fare a Natalia. Pubblicheremo la domanda posta e la risposta data da Natalia sui canali di comunicazione dell’associazione (rivista, sito web e/o social media). Se hai piacere firma quanto scriverai, altrimenti la tratteremo in forma anonima.